Implantologia

Implantologia

Che cos’è l’impiantologia

Per implantologia si intende l’inserimento nell’osso mascellare o mandibolare di manufatti che vanno a sostituire la radice del dente, in numero uguale ai denti che il paziente ha perso.

Questa tecnica ha dei risultati estetici ottimali e, nella maggioranza dei casi, non è né dolorosa ne eccessivamente costosa.

Inoltre, presenta una percentuale di successo molto elevata e, generalmente, non ci sono controindicazioni per l’implantologia, se non l’età avanzata ed alcune malattie come tumori o diabete.

 

Che cos’è un impianto dentale

In odontoiatria, un impianto dentale consiste in un sistema che permette l’installazione di nuovi denti artificiali.

Si tratta di un metodo ampiamente collaudato che non presenta particolari rischi e consente al paziente di poter sostituire integralmente i denti cariati, danneggiati in modo irreparabile o mancanti con denti artificiali.

Generalmente si usano corone dentali in zirconio; in alternativa a questo materiale si può utilizzare la ceramica, oppure alcuni metalli mischiati con apposite resine.

Per fissare le corone artificiali, l’impianto è una radice artificiale in titanio (materiale biocompatibile) che viene posizionata nell’osso della mascella o della mandibola per sostituire le radici dei denti mancanti

 

La differenza fra un ponte e un impianto dentale

Il ponte dentale è un sistema che il dentista utilizzava diversi anni addietro, al quale attualmente ci si affida in rari casi.

I vantaggi che offre un impianto dentale rispetto al ponte sono molteplici: il sistema è più igienico, in quanto intorno al ponte dentale i residui di cibo tendono ad accumularsi con facilità, rischiando di esporre la bocca alla proliferazione dei batteri; in secondo luogo, l’impianto dentale è più robusto dal punto di vista costruttivo ed è pertanto meno soggetto a rotture accidentali.

Il ponte dentale inoltre necessita sempre di 2 denti sani a cui appoggiarsi, mentre l’impianto può essere d’ausilio anche nella sostituzione integrale di un’arcata, utilizzando una struttura basata su 4 o 6 perni chiamata “all on four”, oppure “all on six”.

 

L’impianto dentale e le sue tipologie

Come accennato, l’impianto dentale può potenzialmente sostituire un’intera arcata nei casi in cui lo si rende necessario.

Le tecniche “all on 4” e “all on 6” consistono nella costruzione di protesi dentali che verranno successivamente fissate mediante 4 o 6 perni, debitamente installati in bocca sfruttando le ossa sottostanti ai denti del paziente.

Questo sistema è molto valido, specialmente nei casi in cui a causa di malattie, il dentista è costretto ad ancorare l’impianto dentale su parti di osso molto esigue.

Le tecniche indicate sono l’ideale proprio nei casi in cui il paziente è costretto a richiedere un intervento completo, dove è necessario sostituire tutti i denti o quasi.

La procedura consiste nello spianare l’area in cui verrà adagiata la protesi, la quale sarà preventivamente preparata dal punto di vista estetico per mostrare i nuovi denti artificiali in tutta la loro bellezza, come se non ci fosse stato alcun problema.

Il sorriso risulterà essere perfetto, al pari di chi ha la fortuna di possedere una dentatura naturalmente perfetta.

Nei casi in cui è richiesta la sostituzione di uno o più denti, mantenendo una buona parte di quelli sani, si possono sfruttare gli alveoli gengivali ottenendo in ogni caso un risultato estetico ottimale.

Al fine di fissare la corona dentale è possibile sfruttare la radice del dente in tutti in quei casi in cui quest’ultima risulta essere sana;

il dentista modellandola a dovere può prepararla all’inserimento della nuova corona dentale.

Quando invece è necessario togliere anche la radice, si procede con l’utilizzo di una vite in titanio “radice artificiale”.

Un’altra tecnica interessante a cui fare affidamento in caso di corone dentali parzialmente danneggiate o esteticamente insoddisfacenti, consiste nell’uso delle faccette dentali; si tratta di lamine sottili fabbricate sempre in ceramica o zirconio, il cui compito è mascherare i denti danneggiati e rendere il sorriso decisamente più bello.

 

Lo studio dentistico e l’impianto dentale

Ogni soggetto che ha problemi di denti e deve spesso fare i conti con le problematiche ad essi connesse, può riporre la massima fiducia nello studio dentistico A.D.C. Polimedica, dove avrà a sua completa disposizione un pool di chirurghi, medici dentisti e assistenti preparatissimi, in grado di garantire lui la massima sicurezza di tutte le procedure adottate.

La fiducia nel proprio dentista è importante a fini del risultato; un comportamento corretto del paziente e un buon rapporto di collaborazione con lo studio dentistico possono rendere ogni intervento più semplice sotto tutti i punti di vista.

Lo studio dentistico Milano A.D.C. Polimedica utilizza sempre materiali e tecniche di primissima qualità, affidandosi a strumenti professionali di ultima generazione.

Grazie alla tomografia computerizzata è possibile evidenziare con precisione dove intervenire con margini di errore praticamente nulli. Inoltre grazie ai più recenti studi sulla terapia del dolore, ogni paziente non dovrà più sopportare lunghe degenze o debilitanti periodi di convalescenza.

A tal proposito, nonostante un impianto dentale sia un intervento invasivo specie nelle tecniche all on 4 e all on 6, ogni persona potrà stare tranquilla, nella certezza di non sopportare mal di denti e di poter raggiungere risultati estetici e funzionali della bocca eccezionali, in poco tempo e oltre ogni più rosea aspettativa.

Richiedi subito un preventivo o
Scrivi per informazioni

Per urgenze chiama subito! 02 36567020
Accetto la normativa sulla Privacy Policy.